Panissa | Ricetta tipica ligure

Se dico “panino con le fette” cosa vi viene in mente? Se non siete di Savona probabilmente nulla. E se dico panissa, sempre nulla?

La panissa è un piatto tipico della cucina ligure per il quale si usano gli stessi ingredienti della farinata di ceci, con l’esclusione però dell’olio di oliva. Si unisce la farina di ceci con l’acqua ed il sale e si mette sul fuoco, quando ha raggiunto una certa consistenza si rovescia dentro a dei piatti fondi oppure, più spesso, in appositi stampini lunghi e stretti con profilo semicircolare di 7-10 cm di diametro. Dopo che si è solidificata si taglia a fette con sezione semicircolare, si taglia a cubetti e si serve fredda o tiepida, condita con olio e limone oppure si friggono le striscioline in abbondante olio, dando origine alle Fette, analoghe alle panelle palermitane; si servono salate da sole o, più spesso, dentro un panino speciale, a forma di piccola focaccia bianca senza crosta, rotonda, piatta e senza sale: pane con le fette.

A Savona il panino con le fette è un vero e proprio must. Ogni savonese che si rispetti ha mangiato almeno una volta in vita sua  un panino con le fette, e ogni crocerista che fa scalo a Savona che si rispetti si è recato in pellegrinaggio un panino con le fette. Se andate in centro a Savona troverete  molti ragazzi, ma anche adulti, che si gustano il loro panino con le fette, un piatto povero ma molto nutriente 🙂

Io la panissa me la preparo anche a casa, la ricetta è semplice e può anche essere gustata in insalata 🙂

Non avendo le forme a mezzaluna io friggo dei bastoncini che si possono confondere con le patatine fritte 🙂 e me le gusto o dentro al panino o come le patatine con del ketchup, io utilizzo quello della Mutti, leggermente piccante e prodotto con pomodori 100% italiani!!! Io utilizzo sempre i prodotti di questa marca perchè sono genuini e fatti proprio come li farei io 🙂

panissa ligure

Panissa fritta

Ingredienti

250 gr farina di ceci

1 l di acqua

sale

olio per friggere


Ho messo la farina di ceci e una presa di sale in una terrina capiente, vi ho versato l’acqua tiepida poco per volta mescolando energicamente in modo da evitare la formazione di grumi. Ho lasciato riposare un’oretta per far sciogliere i grumi il più possibile e poi ho passato il composto al setaccio per eliminare gli eventuali grumi rimasti.

Ho trasferito il composto in un paiolo elettrico (potete farlo anche a mano procedendo come quando fate la polenta) e ho cotto la panissa per un’ora.

A cottura ultimata ho trasferito la panissa ancora calda in una teglia e l’ho distribuita in uno strato non troppo spesso e ho fatto raffreddare una notte intera in frigo.

Il giorno seguente ho tagliato la panissa a strisce di un cm di larghezza e 5/6 cm di lunghezza e le ho fritte in abbondante olio caldo.

Ho scolato su carta assorbente, l’ho asciugata e salata.

Ho servito la panissa in coni di carta e l’ho accompagnata con del ketchup Mutti.

E’ buonissima!!!!!

panelle blog

Comments

  1. frittomistoblog says:

    un’idea interessante e molto golosa!

  2. Annamaria says:

    Buonissima!

  3. Paola says:

    U.u sembravano patatine!!!!

  4. Michela says:

    Non conoscevo questa ricetta, e sì che la Liguria la frequento spesso..deve essere buonissima.

  5. delle panelle a bastoncino….buonissimeeee!!!!

  6. Laura says:

    bellissime! sembrano patatine!! bella idea 😉

  7. buonissimiiii ..mi piacciono tantissimo

  8. Martolina says:

    che golositààààààà

  9. Luana says:

    Troppo belle e sicuramente buone! Da provare!

  10. Simona says:

    Una nuova ricetta da provare, grazie!

  11. Beatrice says:

    Ho mangiato spesso (e preparato a casa) la farinata, ma questa proprio non l’ho mai provata!

  12. Cinzia says:

    Non conoscevo questa ricetta, la proverò appena possibile 😀

  13. Francesca says:

    Bell’idea da provare…

  14. maddj says:

    Interessante, provato la farinata, proverò anche questa bella ricetta 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *